ECM CURA E RIABILITAZIONE FISIOTERAPICA

Corso ecm patrocinato dalla SIMFER. (Società Italiana di Medicina Fisica e riabilitativa)

ECM Fisiatria, fisioterapia e neuropsicologia

La cura e la riabilitazione delle lesioni traumatiche da sinistri stradali corso ecm accreditato per per medico chirurgo tutte le specializzazioni, Infermiere, Fisioterapista, Psicologo, Psicoterapeuta, Tecnico ortopedico, Assistente sanitario, Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva; Logopedista, Tecnico di neurofisiopatologia, Infermiere pediatrico, Tecnico sanitario di radiologia medica.

 
PROGRAMMA CORSO FAD ECM LA CURA E LA RIABILITAZIONE DELLE LESIONI TRAUMATICHE DA SINISTRI STRADALI page 0001CREDITI ECM 8
Il numero di ore è pari a 8
Quota ordinaria di iscrizione euro 45,00
Quota Soci S.I.M.F.E.R euro 30,00

iscrivit azzurro

Il corso ECM è sempre attivo h24 non ci sono vincoli di orario né giorni prestabiliti è possibile accedere dal 30 ottobre 2021 fino al 29 ottobre 2022 fino ad esaurimento di posti disponibili, tutte le lezioni testuali in pdf sono scaricabili sul pc.
 
L’obiettivo del corso ecm è quello di illustrare i percorsi di cura per la riabilitazione delle lesioni traumatiche derivanti da sinistri stradali, che rappresentano un grande problema di sanità pubblica. In ambito sanitario, il DPCM 12 gennaio 2017, definisce la promozione della sicurezza stradale come un Livello essenziale di assistenza.
 
Il corso ecm affronterà i seguenti temi:
il percorso diagnostico e riabilitativo dei pazienti politraumatizzati della strada con la presentazione di un caso clinico di riabilitazione intensiva di un paziente politraumatizzato in mielolesione cervicale.
La valutazione ed il trattamento del colpo di frusta.
Gli Esiti neuropsicologici di un trauma cranico: valutazione e riabilitazione con specifico riferimento al Disturbo neurocognitivo maggiore o lieve dovuto a TC secondo il DSM-5, alle complicanze cranioencefaliche, i Disturbi di memoria nel TC: amnesia post traumatica e disturbi mnesici residui, disturbi dell’attenzione nel TC, disturbi del linguaggio nel TC, disturbi del comportamento nel TC, valutazione e riabilitazione neuropsicologica post TC.
 
Programma Scientifico 
LEZIONE 1 Percorso diagnostico e riabilitativo dei pazienti politraumatizzati della strada
LEZIONE 2 Caso clinico riabilitazione intensiva politraumatizzato in mielolesione cervicale
(Lezioni 1 e 2) Docente Dott.ssa Valentina Li Causi
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa
LEZIONE 3 Colpo di frusta: valutazione e trattamento
Docente Dott. Marco Villa Fisioterapista
LEZIONE 4 Esiti neuropsicologici di un trauma cranico: valutazione e riabilitazione
Docente Dott.ssa Valeria Bleggi
Psicologa e Psicoterapeuta
LEZIONE 5 Lesioni da sinistro stradale e personalizzazione del danno alla salute
Docente Avv. Annamaria Marra
NEWS  

Approvata una legge quadro sulla disabilità. Focus disabilità (disegno di legge delega)

Il disegno di legge delega in materia di disabilità, che rientra tra le riforme e azioni chiave previste dal PNRR, consentirà una revisione complessiva della materia. 
Gli ambiti di intervento della delega al Governo sono infatti:

  1. a)    definizioni della condizione di disabilità, riassetto e semplificazione della normativa di settore;
  2. b)    accertamento della condizione di disabilità e revisione dei suoi processi valutativi di base, unificando tutti gli accertamenti concernenti l’invalidità civile, la cecità civile, la sordità civile, la sordocecità, l’handicap, anche ai fini scolastici, la disabilità prevista ai fini del collocamento mirato e ogni altra normativa vigente in tema di accertamento dell’invalidità;
  3. c)    valutazione multidimensionale della disabilità, progetto personalizzato e vita indipendente;
  4. d)    informatizzazione dei processi valutativi e di archiviazione;
  5. e)    riqualificazione dei servizi pubblici in materia di inclusione e accessibilità; 
  6. f)    istituzione di un Garante nazionale delle disabilità.

Il cuore della riforma sarà il nuovo sistema di riconoscimento della condizione di disabilità, in linea con la Convenzione Onu.

Questo nuovo sistema si basa sulla valutazione multidisciplinare della persona, finalizzata all'elaborazione di progetti di vita personalizzati che garantiscono i diritti fondamentali.

Tali interventi sono volti a supportare l’autonomia e la vita indipendente delle persone con disabilità in età adulta, prevenendo forme di istituzionalizzazione. 

Il ddl “recante delega in materia di disabilità” prevede, inoltre, il potenziamento dei servizi e delle infrastrutture sociali necessari. Il Governo è altresì delegato a prevedere, nell’ottica della semplificazione, procedimenti più snelli, trasparenti ed efficienti di riesame e di rivalutazione delle condizioni di disabilità che tutelino pienamente i diritti del cittadino e di chi lo rappresenta.

Infine si prevede l’istituzione del Garante nazionale delle disabilità dovrà occuparsi di raccogliere le istanze e fornire adeguata assistenza alle persone con disabilità che subiscono violazioni dei propri diritti; formulare raccomandazioni e pareri alle amministrazioni interessate sulle segnalazioni raccolte, anche in relazione a specifiche situazioni e nei confronti di singoli enti; promuovere campagne di sensibilizzazione e di comunicazione per una cultura del rispetto dei diritti delle persone.

Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 43 del 27 Ottobre 2021 

FONTE https://www.governo.it/it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-43/18339

 

scarica ilpdfPDF PROGRAMMA SCIENTIFICO
PROGRAMMA CORSO FAD ECM LA CURA E LA RIABILITAZIONE DELLE LESIONI TRAUMATICHE DA SINISTRI STRADALI page 0002 1